OdontoApneia - anti apnea - Novadental ortodonzia funzionale di Cervera - Bracco - pcf pfb

Vai ai contenuti

Menu principale:

OdontoApneia - anti apnea

Accessori-Allineatori
Il dispositivo Odonto Apneia

Esistono vari dispositivi per il trattamento del russare e dell’Apnea Ostruttiva del Sonno: la grande differenza del dispositivo Odonto Apneia è il conforto che offre se comparato agli altri; in altre parole, il dispositivo Odonto Apneia non frena i movimenti naturali della bocca, permettendone i movimenti laterali; consente di aprire la bocca per sbadigliare e bere acqua quando la persona si sveglia all’alba e la sua dimensione è ridotta; oltre a questo, il dispositivo Odonto Apneia è realizzato su misura per ogni paziente in un laboratorio ortodontico certificado, ad opera di professionisti molto ben istruiti e preparati nella tecnica.

IL RUSSARE
Il russare causa imbarazzo in chi soffre di questo problema e crea un grande fastidio per chi dorme al suo lato. Reclami durante la notte sono comuni nella vita della coppia che convive con questo disturbo, arrivando al punto da constringere le coppie a dormire in camere separate.
Secondo statistiche americane, il russare è un problema che colpisce il 40 % degli uomini sopra i 30 anni e un elevato numero di donne, accentuandosi dopo la menopausa. Peggiora con l’età, l’aumento di peso, l’uso di bevande alcoliche  o medicamenti ansiolitici.
L’azione del russare avviene quando le strutture e i muscoli della regione della gola si rilassano molto durante il sonno e vibrano quando l’aria vi passa attraverso, producendo il caratteristico rumore.
Il russare è nocivo: colpisce la famiglia e gli altri che convivono con chi russa. Oltre a questo, chi russa ha grandi probabilità di sviluppare una malattia seria conosciuta come Apnea Ostruttiva del Sonno.

L’APNEA
L’apnea è il disturbo del sonno più serio e colpisce il 4 % della popolazione mondiale. L’Apnea Ostruttiva del Sonno si caratterizza per battute di arresto della respirazione di dieci secondi o più durante il sonno, causate dal blocco del passaggio dell’aria, a causa dell’eccessivo rilassamento delle strutture vicino la gola.
Quando avvengono queste “soste” nella respirazione, il cervello manda un messaggio per far sì che la persona esca dal sonno profondo e con un piccolo risveglio, molte volte senza averne coscienza, torni a respirare. Questi successivi momentanei risvegli fanno si che la qualità del sonno venga compromessa, così è comune che le persone con questa malattia reclamino per un’ eccessiva sonnolenza durante il giorno, arrivando perfino a rimanere coinvolti in incidenti automobilistici per aver avuto sonnolenza e distrazione al volante.
I problemi maggiori causati dall’apnea includono:
– Dormire durante la guida;
– Problemi cardiaci;
– Accidenti vascolari (versamenti, emorragie);
– Pressione alta.

Diagnosi
La diagnosi definitiva dell’Apnea Ostruttiva del Sonno è fatta tramite un esame chiamato Polisonnografia, nel quale viene monitorato il sonno del paziente, nell’arco di una notte.
Durante l’esame, i dati sono registrati da un computer e una videocamera speciale, equipaggiata con infrarossi, che filma e registra il paziente mentre dorme.
La gravità dell’Apnea è classificata a seconda del numero di arresti nella respirazione (maggiori di 10 secondi) per ora.

Trattamento
Dipendendo dalla gravità del problema, sarà indicato il trattamento più adeguato.

Indicazioni generali sul trattamento dell’Apnea del Sonno

Nessun trattamento medico è efficace contro l’apnea ostruttiva del sonno. Fa parte del trattamento:
-Perdere peso per le persone sopra il peso ideale;
-Dormire di lato nei casi in cui le apnee avvengano soprattutto in posizione di decubito dorsale;
-Evitare l’uso di alcool e medicamenti sedativi;


Tipi di trattamento:
Dispositivo Orale

Il dispositivo orale OdontoApneia è indicato per i casi di apnee lievi e moderate. Il dispositivo posiziona la mandibola in avanti, liberando il passaggio dell’aria nelle vie aeree superiori, eliminando il russare e l’apnea.

Tubi Stimolatori Nasali MFS

L'uso e' migliore utilizzati insieme con il dispositivo orale OdontoApneia in pazienti con ostruzione nasale. Gli stimolatori modellano le cartilagini nasali aprendole, migliorando il passaggio dell’aria e prevenendo il collasso del naso quando si ispira, evitando anche che il paziente respiri con la bocca.

CPAP

L’uso del CPAP o BIPAP nasale, un apparecchio usato durante il sonno, da dove l’aria passa attraverso una maschera facciale per entrare nella faringe, è stato molto utilizzato nei pazienti con apnee gravi. L’aria sotto pressione, che entra attraverso una maschera collocata sopra il naso, mantiene la faringe aperta, prevenendo le apnee.

Trattamento chirurgico specifico

Un trattamento chirurgico specifico (adenotonsillectomia, tonsillectomia, uvulopalatofaringoplastia, chirurgia per la correzione dell’ostruzione nasale,
chirurgia estetica facciale, per la correzione ossea della mascella e mandibola) può essere realizzato in alcuni casi.















 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu